Sportello Psicologico - CIC

La scuola è l’ agenzia formativa ed educativa da sempre in prima linea nell’accompagnare gli studenti verso la maturazione e la realizzazione personale.  Luogo di relazioni, tra pari e adulti di riferimento, è un luogo che rimane nella memoria di ognuno per l’intero arco di vita. Nelle scuole secondarie superiori molta riflessione e spazio dovrebbero  essere dati all’ascolto  e alla comprensione di quanto gli studenti con i comportamenti e gli atteggiamenti veicolano. Durante l’adolescenza periodi di criticità o difficoltà possono manifestarsi con il disinvestimento del proprio percorso formativo, o con cambiamenti di abitudini e modi di agire. All’interno di un approccio all’ascolto rispettoso lo Sportello Psicologico di Informazione e Consulenza (CIC),  è un servizio che la scuola mette  a disposizione per studenti, familiari e docenti. Spazio neutro per eccellenza rivolto all’accoglienza delle richieste degli studenti e al  confronto su problematiche è criticità  personali e scolastiche .

Il compito dello Psicologo è quello di :

  • Supportare gli studenti nella motivazione allo studio e fiducia in se stessi;
  • Offrire uno spazio neutro di confronto volto alla riflessione;
  • Costruire percorsi di promozione della salute psicofisica degli studenti e docenti e prevenzione del disagio;
  • Collaborare con la scuola e la famiglia per prevenire disagio scolastico;
  • Offrire supporto e formazione per il personale docente;
  • Offrire formazione alle famiglie;
  • Inviare presso strutture territoriali competenti situazioni che necessitano di un intervento terapeutico.

Finalità:

Ascoltare, individuare e mettere in campo strategie funzionali, adeguate all’attivazione delle risorse personali degli studenti, e anche dei docenti, per migliorare il benessere individuale che diventa necessariamente il benessere della comunità educante, ovvero la scuola.  Superare empasse e criticità momentanee, potenziare la comunicazione assertiva e propositiva, promuovere l’empatia e comportamenti prosociali. Potenziare la co-responsabilità  e la condivisione all’interno della vita scolastica. Rimotivare e reinvestire il proprio percorso di formazione e/o professionale.

 

Metodologia:

Verranno svolti colloqui individuali o di gruppo di ascolto  rispettoso, non giudicante, con la finalità di chiarificare gli aspetti problematici e la loro risoluzione attraverso le risorse interne. I colloqui  non avranno   carattere terapeutico,  saranno programmati in sinergia con la programmazione didattica, lo sportello sarà luogo  di confronto, crescita, orientamento e informazione .

Roma 24 Novembre 2020                                                             Dott.ssa Alessandra Caciolo

Progetto CIC