Patto di Corresponsabilità

Anno Scolastico 2020/2021

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

D.P.R. 235 del 21 novembre 2007

La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio, in armonia con i principi sanciti dalla Costituzione e con i principi generali dell'ordinamento italiano.

 

La scuola porrà progressivamente in essere le condizioni per assicurare:

  • un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona e un servizio educativo-didattico di qualità offerte formative aggiuntive e integrative, attuando iniziative concrete per l’integrazione, il recupero di situazioni di svantaggio, nonché per la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica
  • la salubrità e la sicurezza degli ambienti, che debbono essere adeguati a tutti gli studenti e le studentesse, anche con disabilità, coinvolgendo gli Enti Locali preposti
  • servizi di sostegno e promozione della salute e del benessere dello studente della studentessa
  • l’introduzione e l’utilizzo di tecnologie innovative
  • iniziative di continuità tra i diversi ordini di scuola
  • efficaci azioni di orientamento scolastico e professionale
  • un dialogo proficuo e costruttivo tra istituzione scolastica autonoma, studenti, famiglie e territorio
  • prevenire e contrastare il bullismo e il cyberbullismo promuovendo la conoscenza e la diffusione delle regole relative al rispetto tra gli studenti, alla tutela della loro salute, alla corretta comunicazione e al corretto comportamento sul web, nel rispetto di quanto previsto dalla Legge 71/2017.

 

In merito alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto alla diffusione del SARS-CoV-2, la scuola si impegna inoltre a:

  • realizzare gli interventi di carattere organizzativo, nei limiti delle proprie competenze e con le risorse a disposizione, nel rispetto della normativa vigente e delle linee guida emanate dalle autorità competenti;
  • mettere in atto tutte le migliori soluzioni didattiche e organizzative per garantire il servizio scolastico anche in eventuale periodo di emergenza sanitaria;
  • organizzare e realizzare azioni di informazione rivolte all’intera comunità scolastica e di formazione del personale per la prevenzione della diffusione del SARS-CoV-2;
  • intraprendere azioni di formazione e aggiornamento del personale scolastico in tema di competenze digitali al fine di implementare e consolidare pratiche didattiche efficaci con l’uso delle nuove tecnologie, utili anche nei periodi di emergenza sanitaria, a supporto degli apprendimenti delle studentesse e degli studenti;
  • implementare percorsi di sviluppo delle competenze digitali a favore delle studentesse e degli studenti;
  • implementare percorsi in presenza e a distanza per il recupero degli apprendimenti e delle altre situazioni di svantaggio determinate dall’emergenza sanitaria.

 

Il/la docente, consapevole del ruolo che assume nella formazione personale dello studente e della studentessa, mette in atto comportamenti volti a: 

  • rispettare lo studente e la studentessa nella sua specificità, ascoltando bisogni provenienti anche dalla famiglia;
  • tutelare la riservatezza degli studenti, delle studentesse e delle loro famiglie;
  • promuovere un clima sereno e improntato al dialogo, mantenendo un costante contatto con gli studenti, le studentesse e le famiglie;
  • far conoscere la propria offerta formativa;
  • prevedere ed essere disponibili a momenti di incontro e confronto con i genitori, anche attraverso i colloqui individuali, ricercando con loro il dialogo per affrontare eventuali situazioni di difficoltà;
  • prevedere attività di recupero e sostegno degli studenti e delle studentesse il più possibile personalizzati; valorizzare le eccellenze;
  • promuovere con ogni singolo alunno e alunna un rapporto di relazione aperto al dialogo e alla collaborazione;
  • incoraggiare il progresso nell’apprendimento e l’autostima negli studenti e nelle studentesse; aggiornare la propria formazione professionale;
  • programmare l’attività didattica tenendo conto dei carichi di studio complessivo degli studenti e delle studentesse;
  • esplicitare i criteri e i tempi per la valutazione delle verifiche orali, scritte e di laboratorio.

La famiglia si atterrà ai seguenti comportamenti e azioni:

  • far rispettare l’orario d’ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate, giustificare puntualmente le assenze; instaurare un dialogo costruttivo con i docenti, rispettandone la libertà di insegnamento e la competenza valutativa;
  • tenersi aggiornata su impegni, scadenze, iniziative scolastiche, controllando costantemente il libretto personale e le comunicazioni scuola-famiglia, partecipando con regolarità alle riunioni previste e collaborando con i propri rappresentanti eletti negli Organi Collegiali;
  • verificare attraverso un contatto frequente con i docenti che lo studente o la studentessa, segua gli impegni di studio e le regole della scuola, prendendo parte attiva e responsabile ad essa;
  • rispettare il Regolamento di Istituto;
  • assumere un atteggiamento di responsabilità e collaborazione nei confronti dell’istituzione scolastica in merito a qualunque tipo di problematica, favorendo il dialogo e lo scambio di informazioni con i docenti; essere reperibili in caso di urgenza di qualsiasi natura;
  • essere disponibili ad assicurare la frequenza dello studente o studentessa ai corsi di recupero e di potenziamento anche extracurriculari messi in atto dalla scuola;
  • essere disponibili ad assicurare la frequenza dello studente o studentessa agli stage formativi nei modi e nei tempi previsti dalla normativa vigente e dalle delibere dei OO.CC.
  • rifondere i danni arrecati per dolo o colpa grave causati dall’alunno o alunna secondo il diritto civile e il Regolamento di disciplina.
  • conoscere e rendere consapevoli i propri figli sull'importanza del rispetto e di un uso responsabile della rete e dei mezzi informatici partecipando alle iniziative di formazione/informazione organizzate dalla scuola o da altri Enti sul tema del cyberbullismo
  • segnalare tempestivamente alla scuola e/o alle autorità competenti episodi di cyberbullismo di cui venissero a conoscenza, anche se messi in atto al di fuori dell’orario scolastico
  • collaborare con la scuola nella gestione degli episodi di cyberbullismo

 

In merito alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto alla diffusione del SARS-CoV-2, la famiglia si impegna inoltre a

  • prendere visione del Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-CoV-2 dell’Istituto e informarsi costantemente sulle comunicazioni e iniziative intraprese dalla scuola in materia; accertarsi che le regole della scuola siano state comprese dal/la proprio/a figlio/a;
  • condividere e sostenere le indicazioni fornite dalla scuola, in un clima di positiva collaborazione, al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività scolastiche;
  • monitorare sistematicamente e quotidianamente lo stato di salute del/la proprio/a figlio/a e degli altri membri della famiglia, e nel caso di sintomatologia riferibile al SARS-CoV-2 (febbre con temperatura superiore ai 37,5°C, brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, difficoltà respiratorie o fiato corto), tenerli a casa e informare immediatamente il proprio medico di famiglia o la guardia medica seguendone le indicazioni e le disposizioni;
  • recarsi immediatamente a scuola e riprendere i propri figli in caso di manifestazione improvvisa di sintomatologia riferibile a SARS-CoV-2, garantendo una costante reperibilità di un familiare o di un delegato, durante l’orario scolastico;
  • segnalare alla scuola, tramite mail indirizzata a RMIS10200L@istruzione.it; e rivolta alla attenzione della Segreteria didattica, gli eventuali casi di positività presunta e accertata al SARS-CoV-2 dei propri figli per consentire il monitoraggio basato sul tracciamento dei contatti stretti in raccordo con il Dipartimento di prevenzione locale, al fine di identificare precocemente la comparsa di possibili altri casi.
  • Inviare tramite mail alla scuola la documentazione necessaria (referto tampone e certificato medico per tutte le assenze oltre i 5giorni consecutivi) rilasciata dal dipartimento di prevenzione territoriale di competenza, sia per giustificare l’assenza, che per autorizzare il rientro dello studente a scuola attestando la sua avvenuta negativizzazione. Le assenze andranno comunque giustificate tramite il libretto delle giustificazioni rilasciato dalla scuola.
  • ricordare al/la proprio/a figlio/a di verificare, prima di andare a scuola, di avere con sé un disinfettante personale per le mani oltre ad una mascherina da indossare e una di riserva, e di evitare di condividere con gli altri studenti oggetti personali come bottiglie d’acqua, dispositivi, libri, ecc.;
  • fornire le basilari norme di sicurezza da tenere anche durante il tragitto per raggiungere la scuola, ad esempio indossare la mascherina nei mezzi pubblici;
  • segnalare al Dirigente scolastico se il/la proprio/a figlio/a ha problemi di salute che non gli consentono di restare a scuola in presenza e farsi rilasciare apposita certificazione dal medico curante da presentare a scuola al fine di attivare progetti specifici, ovvero accertarsi con il pediatra di riferimento e con i medico di medicina generale se le condizioni del/la proprio/a figlio/a presentano particolari complessità rispetto al rischio da SARS-CoV-2, tali da rendere necessarie condizioni speciali per lui/lei e inviarne tempestiva comunicazione al Dirigente Scolastico;
  • contribuire allo sviluppo dell’autonomia personale e del senso di responsabilità dei propri figli e a rispettare e a promuovere i comportamenti corretti nei confronti delle misure adottate in qualsiasi ambito per prevenire e contrastare la diffusione del virus, compreso il puntuale rispetto degli orari di ingresso, uscita e frequenza scolastica dei propri figli alle attività didattiche sia in presenza che a distanza, rispettando le indicazioni sulla didattica digitale integrata;
  • avvisare immediatamente il Dirigente Scolastico tramite l’ufficio di Segreteria Didattica o il Referente scolastico per il Covid nel caso in cui si venisse a contatto con un caso positivo o nel caso in cui un familiare stesso fosse positivo.

Lo studente e la studentessa sono tenuti ad osservare scrupolosamente i seguenti comportamenti:

  • conoscere e rispettare i regolamenti d’Istituto: il regolamento d’Istituto con particolare attenzione alla sezione disciplinare, il piano per la didattica digitale integrata, con particolare attenzione al codice disciplinare incluso.
  • conoscere l’Offerta Formativa e la programmazione del Consiglio di classe e dei singoli docenti; favorire la comunicazione scuola/famiglia;
  • assumere un comportamento corretto con tutti i lavoratori della comunità scolastica, nel rispetto dei singoli ruoli; essere puntuali alle lezioni e frequentarle con regolarità;
  • spegnere i telefoni cellulari e gli altri dispositive elettronici durante le ore di lezione (C.M. 15.03.07);
  • lasciare l’aula solo se autorizzati dal docente e non attardarsi nei corridoi, in aule diverse dalla propria o nei servizi; salvo quanto diversamente indicato nel Regolamento d’Istituto in relazione alle norme di contrasto e prevenzione del virus SARS-CoV-2.
  • seguire con attenzione tutte le attività didattiche, ivi compresi i percorsi progettuali e intervenire in modo pertinente, contribuendo a costruire le lezioni con le proprie conoscenze ed esperienze;
  • frequentare e relazionare sulle esperienze di stage;
  • usare un linguaggio consono all’ambiente educativo e rispettoso della dignità della donna, delle culture, delle nazioni, delle religioni;
  • rispettare gli spazi, gli arredi ed i laboratori della scuola e generare comportamenti eco-sostenibili (risparmio energetico, raccolta differenziata);
  • sottoporsi regolarmente alle verifiche previste dai docenti;
  • mantenere in ambito scolastico e in ogni sede di attività un comportamento e un abbigliamento decorosi e rispettosi del luogo formativo in cui ci si trova;
  • evitare di provocare danni a cose, persone, arredi e al patrimonio della scuola per i quali si dovrà rispondere anche economicamente secondo il Diritto civile e il Regolamento di disciplina;
  • osservare le norme di sicurezza.
  • gli alunni si impegnano a conoscere e a rispettare la legge n. 71 in materia di cyberbullismo e a comunicare alle figure di riferimento eventuali violazioni della legge, commesse all'interno e fuori dall'istituto scolastico sia nel caso fossero vittime che testimoni
  • non rendersi protagonisti di episodi di cyberbullismo
  • partecipare in modo attivo agli interventi proposti dalla scuola per affrontare e gestire episodi di cyberbullismo

 

Al fine di evitare il diffondersi del virus SARS-CoV-2 la studentessa/lo studente si impegna inoltre a:

  • esercitare la propria autonomia e il proprio senso di responsabilità personale, in rapporto all’età, partecipando allo sforzo del gruppo classe, della comunità scolastica e delle altre realtà sociali per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del SARS-CoV-2;
  • prendere visione, rispettare puntualmente e promuovere il rispetto tra le compagne e i compagni di scuola di tutte le norme previste dalla documentazione di Istituto relativa alle misure di prevenzione e contrasto alla diffusione del virus;
  • avvisare tempestivamente i docenti in caso di insorgenza durante l’orario scolastico di sintomi riferibili al COVID-19, per permettere l’attuazione del protocollo di sicurezza e scongiurare il pericolo di contagio di massa;
  • collaborare attivamente e responsabilmente con gli insegnanti, gli altri operatori scolastici, le compagne e i compagni di scuola, nell’ambito delle attività didattiche in presenza e a distanza, ovvero con l’ausilio di piattaforme digitali, intraprese per l’emergenza sanitaria, nel rispetto del diritto all’apprendimento di tutti e dei regolamenti dell’Istituto, comprese le indicazioni per la didattica digitale integrata;
  • ricordare di seguire le regole di sicurezza, indossare correttamente la mascherina e disinfettare le mani, anche durante il viaggio da e per la scuola e prestare particolare attenzione ai viaggi su mezzi di trasporto insieme a compagni di classe o un’auto insieme ai genitori di un compagno;
  • comprendere che alcuni studenti dell’Istituto potrebbero non avere la mascherina per motivi di disabilità, in questi casi distanziarsi dal compagno e indossare la mascherina.
  • dotarsi di fazzolettini di carta quotidianamente e ricordarsi di gettarli dopo ogni uso, senza appoggiarli su alcuna superficie;
  • non abbracciare mai i propri compagni, neanche nel tragitto per e dalla scuola, non spostarsi tenendosi per mano o a braccetto, non scambiarsi materiali quali libri, penne o altro;
  • se maggiorenne, avvisare immediatamente il Dirigente Scolastico o il Referente scolastico per il Covid nel caso in cui si venisse a contatto con un caso positivo o nel caso in cui un familiare stesso fosse positivo.

 

Sanzioni e provvedimenti disciplinari

L’inadempienza agli impegni sottoscritti implica il ricorso ai provvedimenti disciplinari e alle sanzioni previste dal Regolamento di Istituto.

 

I RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI E DELLE STUDENTESSE:

NOME E COGNOME FIRMA

 


 


 

I RAPPRESENTANTI DI CLASSE DEI GENITORI:

NOME E COGNOME FIRMA

 


 


 

IL COORDINATORE DI CLASSE (PROF. )